Archivi categoria: Sogni e viaggi nel cassetto

Sognare un viaggio tra le bellezze del Salento

Ci siamo.
L’autunno è (quasi) alle porte, l’azzurro del cielo sta pian piano lasciando spazio alle nuvole grigie, alla nebbia mattutina e alla pioggerellina leggera.
L’estate è ormai un ricordo, una parentesi piacevole da raccontare con gli occhi sognanti, la voce allegra e un briciolo di nostalgia. Quello che ci resta delle vacanze è un po’ di abbronzatura, qualche souvenir comprato di fretta e un sacco di ricordi. Sono proprio questi ultimi ad essere raccontati la maggior parte delle volte da viaggiatori e turisti tornati ormai alla routine quotidiana: li senti, i nostalgici, raccontare le vacanze appena trascorse, tra una pausa caffè e l’altra, con un sorriso sincero, gli occhi persi nel vuoto, a descrivere quell’attimo vissuto, quel momento di gioia ed eterno stupore.

E’ così bello viaggiare, è così bello avere dei ricordi.

Tra un ricordo e l’altro, però, la maggior parte dei viaggiatori comincia a sognare il prossimo viaggio, la prossima meta, la prossima destinazione da scoprire.
Perché, quando si incomincia a viaggiare, quando la voglia di andare alla scoperta di nuovi luoghi, vicini o lontani, si impossessa della propria anima, non si smetterebbe mai.
Ed io, da buona viaggiatrice quale sono, faccio parte di queste persone.

Alla fin fine, questa nuova rubrica Sogni e viaggi nel cassetto, nasce anche per questo motivo: per non smettere di viaggiare nemmeno con la mente, per buttare giù qualche spunto per un prossimo viaggio, per raccontare un itinerario che vorrei vivere, per fare una to do list dei futuri viaggi che ho in programma. E poco importa se una meta la visiterò chissà quando, se ci metterò ancora chissà quanti mesi o anni prima di andarci.. Il viaggio inizia nel momento in cui si comincia a sognare.
I sogni son desideri di felicità, cantava Cenerentola. Continua a leggere Sognare un viaggio tra le bellezze del Salento

Annunci

Nuovo viaggio, nuova “to do list”: si va a Verona.

Domani si parte e io devo ancora preparare tutto.
Rispetto a quanto scritto nell’articolo sui miei viaggi di agosto, dopo il mio viaggio in Toscana (che sicuramente avrete seguito su facebook… Non è vero?), non sono andata in Provenza ma, perché c’è sempre un ma, domani parto per Verona.

Premetto che sarà una toccata e fuga, sarà un mini- viaggetto per rimettere in ordine me stessa, i miei pensieri e per stabilire un po’ di ordine nella mia vita dopo questo periodo particolarmente intenso dal punto di vista emotivo.
E voi vi direte: perché proprio Verona? Beh, diciamo che la città di Romeo e Giulietta mi ha sempre attirato e destato molta, moltissima curiosità ma, in più, ho la possibilità di andare a vedere l’Opera all’Arena.
Ebbene sì. Sono super emozionata.
Non vedo l’ora di poter sentire la musica risuonare, le voci cantare e meravigliarmi di tutta l’atmosfera che solo un luogo come l’Arena può regalare. Oltretutto non ci sono mai stata e so già che verrò travolta dall’emozione.
Tutto questo è stato possibile grazie al progetto Tweet Seats, ideato dalla Fondazione Arena di Verona, che ha come scopo la diffusione della cultura dell’Opera attraverso i social; potevo davvero farmelo scappare? No, effettivamente no: quindi mi candidata ed eccomi qui, domani si parte e vado a vedere il Nabucco. Continua a leggere Nuovo viaggio, nuova “to do list”: si va a Verona.