Nuovo viaggio, nuova “to do list”: si va a Verona.

Domani si parte e io devo ancora preparare tutto.
Rispetto a quanto scritto nell’articolo sui miei viaggi di agosto, dopo il mio viaggio in Toscana (che sicuramente avrete seguito su facebook… Non è vero?), non sono andata in Provenza ma, perché c’è sempre un ma, domani parto per Verona.

Premetto che sarà una toccata e fuga, sarà un mini- viaggetto per rimettere in ordine me stessa, i miei pensieri e per stabilire un po’ di ordine nella mia vita dopo questo periodo particolarmente intenso dal punto di vista emotivo.
E voi vi direte: perché proprio Verona? Beh, diciamo che la città di Romeo e Giulietta mi ha sempre attirato e destato molta, moltissima curiosità ma, in più, ho la possibilità di andare a vedere l’Opera all’Arena.
Ebbene sì. Sono super emozionata.
Non vedo l’ora di poter sentire la musica risuonare, le voci cantare e meravigliarmi di tutta l’atmosfera che solo un luogo come l’Arena può regalare. Oltretutto non ci sono mai stata e so già che verrò travolta dall’emozione.
Tutto questo è stato possibile grazie al progetto Tweet Seats, ideato dalla Fondazione Arena di Verona, che ha come scopo la diffusione della cultura dell’Opera attraverso i social; potevo davvero farmelo scappare? No, effettivamente no: quindi mi candidata ed eccomi qui, domani si parte e vado a vedere il Nabucco.

E dato che questo articolo fa parte della mia nuova idea chiamata “Sogni e viaggi nel cassetto” (ho intenzione di inserire, in questa sezione, tutti quei viaggi sognati, pianificati ma ancora da vivere)… Ho curiosato un po’ in giro e mi sono persa tra le migliaia di pagine internet che raccontano di Verona, cosa visitare, cosa vedere, cosa non perdersi assolutamente.
Dopo aver spulciato vari blog e immagini su google… Ecco la mia “to do list” da spuntare in questa giornata e mezza (e qualcosa di più) a Verona.

Block_notes_Verona


° AMMIRARE L’ARENA DI VERONA
Domani sera ci entrerò per la prima volta e voglio davvero lasciarmi trasportare dall’emozione. Non so come immaginarmela, l’Arena: non so se è grande, piccola, alta o bassa. Me la immagino un po’ come il Colosseo ma molto più piccina.

° FARE DUE PASSI IN PIAZZA ERBE
Guardandola attraverso il monitor del computer, questa piazza sembra piccolina e davvero tanto, tanto raccolta. L’impressione che riesce a regalarmi, vedendola così, da lontano, è come se il tempo si fosse fermato, come se fosse una cartolina dal passato.

° SEDERMI IN PIAZZA DEI SIGNORI 
Giusto dietro a Piazza Erbe, anche questa piazza mi regala una piacevole sensazione; sembra d’altri tempi ma, alla fin fine, penso che tutta Verona sia così.
Non lo so, ma ho l’impressione che questa città mi lascerà senza parole.

° SOGNARE SOTTO LA CASA DI GIULIETTA 
Parliamoci: posso davvero perdermi la casa di Giulietta? Sono troppo romantica, sono troppo sognatrice per perdermi un luogo del genere.
Mi è stato poi detto che devo toccare il seno a Giulietta perché, a quanto pare, porta fortuna in amore e sì, io ne ho davvero tanto, tanto bisogno. Se basta questo, ci passo anche mezz’ora.

° ENTRARE NELLA CATTEDRALE 
Ho una passione per le Chiese e per le Cattedrali e non  per un valore puramentespirituale. Amo meravigliarmi della maestosità delle opere d’arte, amo sempre chiedermi come sia stato possibile costruire tutto ciò e amo, soprattutto, respirare la sensazione di tranquillità che si vive all’interno di un luogo sacro.

° CAMMINARE SUL PONTE DEL CASTELVECCHIO 
Ecco, questo Castello non so bene come aspettarmelo. A vedere dalle fotografie, sembra che ci sia un ponte che attraversa l’Adige creando, così, un riflesso da lasciare con la bocca aperta.
Per il resto, non so bene come sarà fatto, quanto sarà grande e cosa ci sia dentro: non ho trovato molte informazioni a riguardo quindi andrò alla scoperta sul posto.

° FOTOGRAFARE IL PANORAMA DAL CASTELLO DI SAN PIETRO
Martina, travel blogger come me che vive a Verona, mi ha detto testuali parole: “Io te lo consiglio, devi fare un po’ di scale, ma la vista di Verona dall’Alto ne vale la pena“.
E così farò, camminerò quanto c’è da camminare per arrivare fino in punta. Alla fin fine sono sempre stata dell’idea che le città vanno scoperte sotto diversi punti di vista e, vedere il panorama dall’alto, è un modo davvero meraviglioso.

“Non lo so, ma ho l’impressione che questa città mi lascerà senza parole.”
(Immagine dal web)

E voi? Siete mai stati a Verona?
Se avete qualche scorcio, posto, luogo da consigliarmi.. Scrivetemi nei commenti! 🙂 Ne sarei davvero felice!

Annunci

5 pensieri su “Nuovo viaggio, nuova “to do list”: si va a Verona.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...