Archivi tag: partenze

“Caro amico…” – Inno alla sincerità.

Il mio blog è un blog un po’ diverso dagli altri perché, insomma, scrivo di tutto e di più: di pensieri, di viaggi e scoperte, di momenti della vita e di emozioni. Non sono mai stata una persona che scrive a comando, non sono proprio capace a farlo.

Come vi ho raccontato nel mio ultimo post, questo autunno è iniziato con tante sorprese ma anche con poco tempo per realizzare le tante cose che ho nella testa, tra cui scrivere spesso sul blog. Saranno i pensieri che affollano la mente, saranno gli attimi della quotidianità ma, in questi giorni, mi sono spesso chiesta su cosa avrei potuto scrivere. Mi sono venuti in mente tante mete visitate ma tutte prevedono un lavoro di editing di foto che non ho tempo di fare. E considerato che ho solo un’ora e mezza per scrivere, rileggere e pubblicare questo articolo, butto giù tutte le idee e vediamo dove si va. Continua a leggere “Caro amico…” – Inno alla sincerità.

Partenze, emozioni e pensieri.

[Articolo scritto alle ore 11.30]

Sono seduta di fronte al mare, con in mano il mio quadernino rosso e la penna nera con la quale, solitamente, butto giù quegli articoli che nascono prima sulla carta e poi sul computer. Non sono tanti, a dir la verità, la maggior parte dei miei articoli nascono direttamente digitando velocemente sulla tastiera del pc, come se fossi travolta da un fiume in piena. Un fiume di emozioni e pensieri.
Anche questa volta è così solo che la mano è decisamente più lenta dei pensieri, soprattutto quando sei seduta con le gambe incrociate, i capelli che volano davanti agli occhi e una borsa come tavolo.

Il mare ha sempre avuto un effetto tranquillizzante su di me, ha sempre avuto la capacità di mettere a tacere i pensieri nella mia mente e trasformare tutto in una semplice tranquillità e serenità.
E’ come se, di fronte al mare, tutto sparisse e rimanesse solo il mio essere, semplicemente me stessa.

Questi giorni sono stati un po’ così, un po’ turbolenti, come quando non sai mettere a freno le emozioni e ne vieni travolta totalmente. E quando è così, è, per la maggior parte delle volte, qualcosa di negativo.
Forse le emozioni sono positive ma quello che ne scatena è qualcosa di inarrestabile, forte e distruttivo.
Guardo il mare, l’andare e il venire delle onde e mi chiedo se avevo davvero bisogno solamente di questo per stare bene.
Continua a leggere Partenze, emozioni e pensieri.

Nuovo viaggio, nuova “to do list”: si va a Verona.

Domani si parte e io devo ancora preparare tutto.
Rispetto a quanto scritto nell’articolo sui miei viaggi di agosto, dopo il mio viaggio in Toscana (che sicuramente avrete seguito su facebook… Non è vero?), non sono andata in Provenza ma, perché c’è sempre un ma, domani parto per Verona.

Premetto che sarà una toccata e fuga, sarà un mini- viaggetto per rimettere in ordine me stessa, i miei pensieri e per stabilire un po’ di ordine nella mia vita dopo questo periodo particolarmente intenso dal punto di vista emotivo.
E voi vi direte: perché proprio Verona? Beh, diciamo che la città di Romeo e Giulietta mi ha sempre attirato e destato molta, moltissima curiosità ma, in più, ho la possibilità di andare a vedere l’Opera all’Arena.
Ebbene sì. Sono super emozionata.
Non vedo l’ora di poter sentire la musica risuonare, le voci cantare e meravigliarmi di tutta l’atmosfera che solo un luogo come l’Arena può regalare. Oltretutto non ci sono mai stata e so già che verrò travolta dall’emozione.
Tutto questo è stato possibile grazie al progetto Tweet Seats, ideato dalla Fondazione Arena di Verona, che ha come scopo la diffusione della cultura dell’Opera attraverso i social; potevo davvero farmelo scappare? No, effettivamente no: quindi mi candidata ed eccomi qui, domani si parte e vado a vedere il Nabucco. Continua a leggere Nuovo viaggio, nuova “to do list”: si va a Verona.