Archivi tag: obiettivo

Obiettivo Viaggiare

Ultimamente succede spesso che la gente si rivolga a me con un: ” ma tu, da grande, che cosa vuoi fare?”. Io puntualmente sgrano gli occhi indecisa sulla risposta da dare: mille dubbi e pensieri si rincorrono nella mia testa. Sposto gli occhi da destra a sinistra, da sinistra a destra e faccio la mia solita faccia da indecisa, eterna indecisa. Allora comincio con una serie di risposte vaghe, quelle che si usano quando non sai da che parte incominciare. “Beh, io vorrei… Non lo so, mi piacerebbe aprire un bed and breakfast”  – dico con un sorriso a 32 denti – “Un bed and breakfast nelle Langhe. Un luogo in cui le persone si sentano a casa. Mi piacerebbe che ogni stanza avesse un colore differente, caratteristico e che ogni cliente si sentisse speciale. Hai presente, no? Il giornale fuori dalla camera, il caffè caldo al mattino, una chiacchierata tranquilla di fronte allo spettacolo mozzafiato delle Langhe.E poi vorrei costruire degli itinerari su misura per loro, sulle loro richieste perché, alla fine, nessuna persona visita un luogo per lo stesso motivo”. E quando finisco di parlare, di raccontare la mia idea, puntualmente mi ritrovo davanti una persona che mi guarda come se fossi pazza. E forse un po’ di ragione ce l’hanno: aprire un bed and breakfast, a 23 anni, è un’idea da pazzi. Lo ammetto.
Allora, come se volessi salvarmi all’ultimo, butto un “a me piacerebbe lavorare nel turismo”. “E in che ambito del turismo?”. Ci risiamo: non ne ho la più pallida idea. Ho studiato prima mediazione linguistica perché a 19 anni ero convinta di voler diventare un’interprete: “E’ il lavoro dei miei sogni” – dicevo. Peccato che dopo tre anni di università mi sono resa conto che io, l’interprete, non avrei mai potuto farla. Sono decisamente troppo emotiva e rischiavo un infarto ad ogni esame, figurati a lavorare. Quindi, dopo aver messo da parte l’interpretariato mi sono buttata sulla promozione e l’organizzazione turistica del territorio piemontese. Una gran bella esperienza e un gran bel lavoro.. Ci fosse.
Il mio vero grande problema è che un giorno voglio fare la fotografa, il giorno dopo voglio fare la reporter di viaggio e il giorno dopo ancora decido di voler fare l’insegnante di spagnolo. Come faccio a scegliere se sono tutte idee bellissime? Come faccio a dire “Ok, il lavoro dei miei sogni è quello di lavorare in un hotel” quando, in un hotel, ho fatto lo stage solo per 3 settimane? Chi me lo dice che sarà il lavoro giusto per me?

Alla fine, dopo tante parole buttate all’aria così senza un filo logico, dopo tanti sguardi confusi, dopo tante incertezze, alla fatidica domanda “Ma Enrica, tu cosa vuoi fare da grande?” rispondo con un “Viaggiare”. Continua a leggere Obiettivo Viaggiare