Archivi tag: fotografia

Andalusia, il viaggio – Siviglia

Questo viaggio che vi sto per raccontare è stato in assoluto IL viaggio che ha reso indimenticabile il duemila e diciotto.
Dividerò questo viaggio in più articoli, penso uno per tappa, perché se no diventerebbe lunghissimo e si perderebbe tanto. Invece voglio raccontarvi ogni dettaglio, ogni attimo.

Se non avete letto l’articolo sul mio resoconto dell’anno passato, non potrete sapere che tutto è nato con un invito ad un matrimonio in terra, per l’appunto, spagnola.
Le nozze erano quelle tra una mia carissima amica, conosciuta durante una vacanza studio in Inghilterra nel lontano duemila e undici e il suo, ora, marito. Erano trascorsi sette anni dall’ultima volta che l’avevo abbracciata ma, nel momento in cui i nostri sguardi si sono incrociati di nuovo, è come se non fosse passato nemmeno un mese.
L’abbraccio che ci siamo regalate, sorridenti e incredule, è stato uno di quelli che ti riempiono il cuore di felicità e sorpresa, un’ondata di pura emozione e amicizia. Amicizia con la A maiuscola, nonostante i chilometri, nonostante gli anni.

Continua a leggere Andalusia, il viaggio – Siviglia
Annunci

Parco della Tesoriera di Torino, quando realtà e leggenda si uniscono.

Amo profondamente Torino, è uno di quei luoghi che, pur vedendoli sempre, mi sorprendono ogni volta.
E’ come se ci fossero sempre dei dettagli in più da scoprire, dei luoghi sconosciuti, dei piccoli angoli di pace immersi nel caos della città.
E’ capitato così anche questa volta quando, con la mia dolce metà, siamo finiti al Parco della Tesoriera, a pochi chilometri dal centro storico di Torino.
Ci siamo finiti in una domenica di fine novembre, quelle giornate dall’aria fredda e il cielo azzurro azzurro. Ci siamo finiti perché, al mattino, avevo letto un articolo che raccontava di questo luogo e della sua storia di fantasmi che, insieme, porta.. Ma di questo ve ne parlo dopo.

Continua a leggere Parco della Tesoriera di Torino, quando realtà e leggenda si uniscono.

Bacău, la città dei contrasti e delle bellezze.

Non ho mai scritto di un luogo non turistico e, obiettivamente, credo che sia una grande sfida: convincervi che sì, merita davvero e sì, merita una sosta anche solo di due giorni per poi ripartire verso altre destinazioni.

Sto parlando di Bacău, città a nord est della Romania e situata nella regione della Moldavia. Come sono finita lì, d’inverno, con una temperatura glaciale, è una lunga storia che nasce dall’amore che mi lega alla mia dolce metà, nato e cresciuto a Bacău.

Come vi ho raccontato nel mio precedente articolo, il primo impatto con questa città è stato strano, particolare, forse a tratti anche leggermente doloroso: vedere una città che ha perso tutto, la maggior parte dei monumenti, le case e la propria realtà a causa di un regime dittatoriale e comunista, mi ha lasciato davvero senza parole.
Ammetto che prima di incontrare il mio compagno, nemmeno conoscevo la storia della Romania ma, adesso, dopo tanti racconti da parte sua e dopo aver visto con i miei occhi le conseguenze di questa storia fin troppo dura, ho capito molte cose. E fa male perché, insomma, è un paese straordinariamente bello. Continua a leggere Bacău, la città dei contrasti e delle bellezze.

Torino, #vistadaqui, è ancora più bella.

Questo è un articolo un po’ particolare, non uno dei miei soliti articoli lunghissimi (ma non prometto nulla a riguardo!), pieni di emozioni (e nemmeno qui non prometto) e luoghi da scoprire.
Questo è un articolo per raccontarvi una serata davvero speciale, un momento emozionante e, soprattutto, promuovere un progetto davvero grandioso.

Sto parlando del Progetto #vistadaqui della Compagnia di San Paolo di Torino che, durante la serata di martedì 12 aprile, è stato presentato a più di quaranta blogger e ha permesso ai cittadini di poter salire in punta alla Mole Antonelliana, il simbolo per eccellenza del capoluogo piemontese.
Sono stati più di 1500 i visitatori che sono riusciti a salire, tramite ascensore panoramico all’interno della struttura, in cima a questo incredibile monumento che misura un’altezza complessiva di 167 metri.

Tra i quaranta e più blogger chiamati per la presentazione ufficiale del progetto, c’ero anch’io, con la mia fedele macchina fotografica, un taccuino per annotare i pensieri e un’emozione incredibile per essere presente in un momento così importante. Continua a leggere Torino, #vistadaqui, è ancora più bella.