Archivi tag: dicembre

Dicembre: l’eternità in tanti piccoli momenti.

Da tre giorni siamo nel duemiladiciassette e, come ogni mese, mi ritrovo a fare il resoconto dei trentun giorni appena passati, quelli di dicembre.

C’è da precisare che dicembre è, da sempre, uno dei miei mesi preferiti: l’atmosfera natalizia, le illuminazioni colorate alla finestra, la musichetta sotto i portici e le persone sorridenti, sono attimi che mi scaldano il cuore, come se in questo periodo tutto fosse migliore.
E’ un gran mese, quello che più amo per la qualità delle emozioni e dei momenti che si vivono, in totale felicità con la propria famiglia.

Il mio dicembre è volato, come in fondo tutti i mesi del duemilasedici, ma questa volta lo ricordo con tanta, tantissima nostalgia perché mi mancano già, tutti gli attimi belli che ho vissuto.
E’ che sono così, vivo la vita con una tale intensità che poi, quando le cose finiscono, quando i viaggi terminano, quando i giorni passano, mi mancano e vengo presa dalla malinconia. Perché vorrei che durassero un po’ di più.
Però, alla fin fine, se davvero l’eternità esiste, se davvero ci sarà un per sempre, allora spero che sia esattamente con tutti gli attimi belli che vivo, con tutti i momenti indelebili che accadono nella mia vita. Spero che sia esattamente così, per sempre così.

Continua a leggere Dicembre: l’eternità in tanti piccoli momenti.

3300 volte grazie!

Con stasera, con la fine del 2014, si conclude un capitolo e, da mezzanotte, parleremo di quest’anno che finisce all’imperfetto.
E’ stato un anno particolare, tra alti e bassi, ma, alla fine, quello che conta è averlo vissuto al massimo ed essere riusciti a trarre il meglio da ogni momento.

Il 2014 è stato l’anno della Spagna, ho visitato l’Andalusia in primavera e poi ci sono tornata in estate. Ho preso l’aereo da Pisa, da sola, e ho vissuto quasi tre settimane a contatto con spagnoli, con ragazzi stranieri e con me stessa; avevo bisogno di imparare a conoscermi, di staccare la spina dal mio mondo e sentirmi di nuovo viva. Ce l’ho fatta, alla fine, sono tornata indietro, a fine agosto, con una nuova consapevolezza, con una nuova me e con una nuova grinta.

In quest’anno ho conosciuto persone stupende, ho ritrovato un’amicizia importante e ho chiacchierato un sacco di ore su skype. Mi sono sentita così felice, così serena quando ho riabbracciato un’amica, quando ho riso attraverso lo schermo del computer con la mia amica spagnola, quando ho sorriso, ho chiacchierato e condiviso il mio banco di scuola con un ragazzo tedesco che ho sperato che quei momenti non finissero mai. Continua a leggere 3300 volte grazie!

Torino: le Luci d’Artista illuminano la città

Ho sempre amato, fin da quando ero piccola, le luci natalizie. Vedere le città addobbate e riempirmi gli occhi di quei mille colori, sono cose che da sempre mi trasmettono tranquillità.
Amo camminare sotto le luci di Natale, amo guardarle da sotto e, quasi sempre, amo fermarmi. Fermarmi, respirare a pieni polmoni e assorbire tutta l’atmosfera, tutta la tranquillità, tutta la felicità che solo delle luci così colorate riescono a trasmettermi.

E’ che amo l’atmosfera natalizia: mi piace così tanto che, quando finisce, mi resta sempre un vuoto dentro di me. Poi, col passare delle settimane, queste vuoto sparisce ma, quando torna il Natale, mi rendo conto di quanto mi sia mancato tutto questo.

Quindi quest’anno, nonostante il cielo non mi abbia buttato giù nemmeno un fiocco di neve, mi sono data alla pazza gioia con le foto natalizie.
Ed è qui che nasce il mio articolo su Torino e le sue Luci d’ArtistaContinua a leggere Torino: le Luci d’Artista illuminano la città

Dicembre: il mio schermo dei ricordi

Ci siamo. Anche dicembre è arrivato, l’ultimo mese dell’anno.

Dicembre l’ho sempre paragonato come l’ultimo capitolo di un libro, quando sai che è l’ultimo e cerchi di leggerlo il più piano possibile per non arrivare in fondo.
Dicembre è il mese della neve, degli addobbi natalizi, della gente che passeggia con i regali incartati e delle musiche sotto i portici. A dicembre si respira sempre un’aria speciale, di felicità e di allegria. A dicembre sembra che il mondo sia più buono e sorridi, che poi sia la realtà questo non si sa.

Dicembre è il mese dei buoni propositi da scrivere, di tirare le somme di questo anno che sta per terminare.
Per quanto mi riguarda, io questo lo faccio praticamente sempre. All’inizio di ogni dicembre, mi metto davanti ad un foglio e scrivo i “buoni propositi” per l’anno che arriva: che siano cose che vorrei imparare, che siano momenti che vorrei vivere, che siano cose che vorrei cambiare. Non è detto che, durante il corso dell’anno, io riesca a farli tutti ma vederli scritti, è come se mi ricordassi di vivere di più, di affrontare le paure e di non rimandare a domani quello che potrei fare oggi.
Sono sempre stata la persona che ama organizzarsi, scrivere i punti da fare e mettere un “v” vicino nel momento in cui li realizzo.
Poi c’è la parte del tirare le somme, del guardarsi indietro ed analizzare l’anno quasi finito. Questa, poi, è la parte che amo di più.
Mi piace pensare di girarmi indietro, metaforicamente parlando, e vedere dietro di me tutti gli attimi vissuti. E mi piace vederli ripassare davanti e riviverli con la mente. Avete presente la puntata finale di Scrubs? Quando JD finisce il lavoro al Sacro Cuore, si volta indietro e quando esce vede proiettati tutti i suoi momenti futuri. Ecco, io immagino più o meno la stessa cosa ma io rivedo, in quello schermo, i momenti passati vissuti.

Allora, come adesso, ascolto nelle orecchie la musica di Ludovico Einaudi e mi guardo indietro. Continua a leggere Dicembre: il mio schermo dei ricordi