Archivi tag: attesa

Una stazione, un pianoforte e un attimo di tranquillità.

Da qualche mese, alla stazione di Torino Porta Nuova, c’è un pianoforte lasciato lì, libero di essere suonato da chi lo desidera.
E’ un pianoforte normale, come quelli che si trovano nelle scuole di musica, come quelli che vengono suonati nei concerti, come quelli che risuonano nei teatri.
Eppure, nella sua semplice normalità, questo pianoforte è speciale. E’ il più speciale di tutti.
E non lo è perché viene suonato da personaggi famosi, dai nomi conosciuti in ogni angolo della terra, lo è perché viene suonato da persone normali, da gente che in quella stazione corre per prendere treni o sbadiglia di mattina quando la voglia di lavorare è rasente allo zero.

E’ speciale, quel pianoforte, perché viene suonato da persone di qualsiasi età, ragazzi e adulti, e di qualsiasi professione, senza distinzioni.
Il fatto di essere speciale sta in questo. Continua a leggere Una stazione, un pianoforte e un attimo di tranquillità.

Settembre. Un nuovo capitolo.

Settembre.
Il mese delle foglie rosse e gialle, delle giornate che si accorciano, dell’inizio dell’autunno, della nebbia al mattino è arrivato.
A molti, il mese di settembre, non piace. Segna la fine delle vacanze, del ritorno al lavoro, dell’inizio della scuola. E’ come se si voltasse pagina sull’estate, come se un nuovo capitolo dovesse cominciare.
Un capitolo che parla di ricordi d’estate, di camminate al tramonto, di caldo, di vestiti leggeri svolazzanti e di giornate al mare. Ricordi di quando il sole tramonta tardi, di cene sul balcone, di spensieratezza. E’ come se l’estate fosse il periodo in cui diamo il meglio di noi stessi: niente stress, niente problemi, niente pensieri.
E se fosse così tutto l’anno?

A me, comunque, settembre piace. E’ il mese del cambiamento, dell’inizio. Delle promesse, dei buoni propositi per gli ultimi mesi dall’anno, come a dire “quello che non sono riuscita a fare in 8 mesi, voglio farlo prima del 31 dicembre”. E’ come quando si avvicina la fine dell’anno: si pensano alle buone azioni da compiere, alle cose da fare assolutamente.
Io, la lista dei buoni propositi, la faccio ogni anno. Ormai è un appuntamento regolare: io e la mia lista da scrivere.
Non la faccio, però, a settembre. E’ che mancano pochi mesi alla fine dell’anno: solo 4. Sono pochi per compiere tutte le azioni che vorrei fare, tutte le cose che vorrei imparare e tutte le cose che vorrei cambiare.  Continua a leggere Settembre. Un nuovo capitolo.