Novembre: la bellezza della semplicità.

Dicembre.
Siamo arrivati a dicembre.
Siamo arrivati al dodicesimo mese, all’ultimo capitolo di questo duemila e sedici, alle ultime settimane di questo anno che è passato come un soffio. O no?

Novembre è trascorso, come tutti gli altri mesi, ad una velocità assurda: non me lo so spiegare, come fanno a passare così in fretta, ma quasi quasi mi dispiace. Non potrebbero rallentare, almeno un pochino? Non dico tanto, eh, dico almeno un briciolino per darmi l’occasione di riuscire a fare almeno una parte di tutte quelle cose che vorrei fare e non riesco.
E’ la frenesia dei miei giorni che mi frega, ecco cos’è.
Saranno due settimane che sto scrivendo un articolo su questo tema, la velocità delle giornate, e non riesco a finirlo. Ne scrivo una parte e poi devo fare altro, scrivo due righe e poi è già ora di andare. Come ora, più o meno, che mi sono lanciata in questo articolo ben consapevole che tra un’ora mi devo vestire per andare a lavoro.
E’ come una mission impossible, ecco.

Novembre, nonostante sia volato, mi è piaciuto davvero un sacco.
E’ stato il mese del mio compleanno, dell’anniversario con la mia dolce metà ( a cui ho dedicato una lunghissima, romanticissima, dolcissima lettera d’amore) ed è stato il mese della nebbia al mattino e dell’aria fredda.
E’ stato quindi il mese delle sorprese, dei regali, dei “tanti auguri a te” cantati a squarciagola da tutti gli amici venuti a festeggiare con me. E poi il compleanno festeggiato con i parenti un giorno e con la mia seconda famiglia, l’orchestra di chitarre, un altro. E poi un bouquet con delle rose bellissime del mio grande amore, la cena a lume di candela e le passeggiate per Torino. E l’abbraccio dei miei genitori, quello che mi regalano ogni volta che torno a casa, e il sorriso con cui mi accolgono sempre. E poco importa se in quei giorni gli sono mancata da impazzire. Un sorriso ce l’hanno sempre per me, quando ci abbracciamo tutto il resto non conta più.
Ecco, sì, è stato un mese davvero incredibile, soprattutto dal punto di vista emotivo e personale.

Questo mese appena passato, poi, mi ha regalato colori incredibili nel cielo, soprattutto al tramonto, ma anche giorni intensi di pioggia che hanno messo in ginocchio tanti luoghi qui vicino: pioveva così tanto che sembrava non finisse mai. Eppure, sotto tutta quella pioggia, sembrava che il mondo avesse trovato un po’ della tranquillità che mancava, sembrava che il mondo si stesse riappropriando del silenzio che a volte, qui in città, manca davvero.

15134824_791162817688498_2902507428460456404_n

In questo novembre, non sono riuscita a viaggiare o visitare molto.
Ammetto di aver poco tempo per farlo quindi mi sono limitata ai miei luoghi, all’ammirare le bellezze che ho e che, a volte, mi dimentico addirittura di avere. Ho camminato tra le foglie gialle di un parco, ho passeggiato tra le vie di Torino e ho catturato ogni angolo con lo sguardo, proprio come ogni volta. Ad inizio novembre sono andata a trovare la mia Amica volata in cielo e l’ho fatto andando al Belvedere di Mondovì, in provincia di Cuneo, dove le è stata dedicata una panchina e un leggio, a forma di libro viola. Dalla panchina si può vedere un paesaggio incredibile, quel giorno tutto era sul tono dell’autunno, e ammirare la bellezza delle Alpi.
I suoi genitori hanno avuto un’idea davvero incredibile, a dedicarle un posto così bello, perché è proprio lì che me la immagino io, lì a guardare la bellezza del mondo, lì ad ammirare il trascorrere della vita.
A fine novembre, invece, ho trascorso una mezza giornata tra le mie adorate Langhe. Era da molto che non tornavo tra quelle dolci colline e, lo ammetto, mi mancavano già molto. Ho fatto una passeggiata tra i vicoli di La Morra, un paesino davvero stupendo che spero di raccontarvi presto, e ammirato il paesaggio nonostante una fitta nebbia e un freddo che entrava nelle ossa. Però alla fine non è andata così male, ho bevuto una cioccolata buonissima, ho scattato alcune foto davvero belle e mi sono goduta quell’istante lontano dal mondo.

14925455_10154708922312878_6212227024652142281_n

Ecco, il mio novembre è stato così: ricco di momenti indelebili nel cuore, passeggiate tra la natura e la bellezza della città e un tran tran quotidiano veloce, che sembra non fermarsi un attimo.

Il blog, purtroppo, anche questo mese ne ha risentito e non poco: sono riuscita a scrivere due articoli (shame on me) e mi sento davvero in colpa. Per un attimo, in un pomeriggio no, mi era quasi balenata l’idea di chiudere tutto e mettere un punto finale ad Attimi e Pillole di Viaggio. Poi, per fortuna, sono ritornata in me e mi sono resa conto che avrei fatto uno degli errori più grandi della mia vita.
E non l’ho fatto. Ho continuato a stirare un mucchio di roba e a pensare a possibili articoli.
C’est la vie.

E come sarà questo dicembre? Super entusiasmante, me lo sento.
In questo mese appena iniziato mi aspetta – rullo di tamburi – un viaggio davvero speciale: destinazione Bacău, in Romania.
Partenza il 27 dicembre e ritorno il 31 mattina, andrò a conoscere i genitori della mia dolce metà e il luogo in cui è cresciuto. E c’è qualcosa di più bello di conoscere il luogo d’origine del proprio amore? No, non credo, e io sono al settimo cielo. Sono tipo in entusiasmo continuo, saltello quando ci penso, batto le mani e mi sento come una bambina che inizia la scuola.
Cosa mi aspetto da questo viaggio? Dal punto di vista emotivo e personale, mi aspetto grandi momenti di gioia e felicità – nonostante la difficoltà della lingua – e tanti momenti che porteremo nel nostro cuore al ritorno. Dal punto di vista del viaggio vero e proprio, mi aspetto, oltre ad un gran freddo, di scoprire una cultura diversa dalla mia, di immergermi in realtà diverse e di scoprire qualcosa di più della Romania.
Sono davvero felice.

Chiodo fisso di questo dicembre sarà, quindi, questo viaggio contornato da altri momenti bellissimi quali il Natale e tutto quello che ne deriva.
Ammetto di aver sempre amato l’atmosfera natalizia, le luci colorate, gli alberi addobbati e la musica che si diffonde sotto i portici. E’ uno dei momenti più belli dell’anno, uno dei momenti in cui mi sembra che le persone sorridano di più.
E’ che mi piace, il Natale, e davvero non posso farci nulla: da questo punto di vista sono e rimarrò sempre una bambina.
Felice, entusiasta e, a tratti, spensierata.
Come quando, ieri sera, tornata dal turno di lavoro mi sono preparata una tisana calda. La casa era buia e silenziosa, la stanchezza si faceva sentire e il mal di testa pure. Poi, con la tazza in mano, mi sono avvicinata alla finestra e ho guardato fuori: c’era un balcone tutto illuminato a Natale, con luci viola e blu che, ad intermittenza, coloravano l’oscurità.
E ho sorriso.
E’ proprio vero che la bellezza, a volte, si trova ovunque.

Buon ultimo capitolo dell’anno,
Enrica.

Annunci

6 pensieri su “Novembre: la bellezza della semplicità.”

  1. Sono su un treno con mille pensieri che sbattono da una parte all’altra e ammetto che molti di questi non sono positivi, purtroppo. Eppure tutto l’amore tra queste parole e la tua gioia contagiosa mi hanno strappato un sorriso.
    Anche io adoro il Natale e torno un po’ bambina a dicembre, quindi ti capisco. Per un attimo mi è sembrato di avere tra le mani una tisana e di berla vicino a te, mentre guardiamo le lucine. Un giorno lo facciamo sul serio.
    Ti auguro il meglio da dicembre e da questo viaggio così importante. Un abbraccio stretto e non smettere mai di scrivere ❤️

    1. Sei davvero un tesoro, Marti, davvero. Mi sembra di conoscerti da sempre e ogni volta le tue parole mi commuovono.
      Il Natale ha sempre qualcosa di speciale, qualcosa che regala serenità e felicità.
      Ieri sera appena uscita dal lavoro, ho alzato gli occhi e ho visto di nuovo un balcone tutto colorato. Ho pensato a te. ❤ Un giorno ci beviamo una tisana e guardiamo le luci colorate e, chissà, forse anche la neve scendere.
      Un abbraccio strettissimo.

  2. Belle le tue parole… la descrizione del tuo stato d’animo mentre ti prepari per conoscere i genitori di lui… la gioia e la felicita che esprimi descrivendo questo periodo natalizio. Buon viaggio 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...