“Caro amico…” – Inno alla sincerità.

Il mio blog è un blog un po’ diverso dagli altri perché, insomma, scrivo di tutto e di più: di pensieri, di viaggi e scoperte, di momenti della vita e di emozioni. Non sono mai stata una persona che scrive a comando, non sono proprio capace a farlo.

Come vi ho raccontato nel mio ultimo post, questo autunno è iniziato con tante sorprese ma anche con poco tempo per realizzare le tante cose che ho nella testa, tra cui scrivere spesso sul blog. Saranno i pensieri che affollano la mente, saranno gli attimi della quotidianità ma, in questi giorni, mi sono spesso chiesta su cosa avrei potuto scrivere. Mi sono venuti in mente tante mete visitate ma tutte prevedono un lavoro di editing di foto che non ho tempo di fare. E considerato che ho solo un’ora e mezza per scrivere, rileggere e pubblicare questo articolo, butto giù tutte le idee e vediamo dove si va.

La maggior parte delle persone che capita su Attimi e Pillole di Viaggio arriva da internet, dai motori di ricerca e questa è un’enorme, enormissima soddisfazione.
Il numero più grande, però, atterra qui perché digita parole come “amico” o frasi come “cosa scrivere a un amico che parte“, “amico lontano” e cose simili che portano al mio articolo più letto, Quando un amico parte.
Per carità, per favore non fraintendetemi, io ne sono felicissima ma… Quando abbiamo smesso di scrivere col cuore e abbiamo iniziato a copiare frasi tutte uguali da internet?
Sarà che io sono una persona che parla col cuore, sarà che scrivo di emozioni vissute, sarà che amo la sincerità e le lettere scritte con tutta l’anima, ma questa cosa di cercare su internet dei pensieri da dedicare mi intristisce e non mi piace per niente.
E lo so che, dicendo questo, ora avrò mezza popolazione italiana contro. 
Lo so eccome.

Però, obiettivamente, a chi è che non piace ricevere una lettera, un messaggio con parole sentite e scritte col cuore? A chi è che non piace commuoversi oppure sorridere a leggere e rileggere quelle frasi così speciali che ci vengono dedicate? 
E allora scriviamole!

Lo so, lo so che non è facile scrivere i propri sentimenti, tantomeno quando si tratta di salutare un amico che parte. Lo so che, al momento di buttare giù qualche riga e il foglio è tremendamente bianco, sembra che la mente sia presa dal vuoto più totale. 
Cosa scrivo? Come faccio a fargli/farle capire che mi mancherà da impazzire? Come faccio a dimostrargli/dimostrarle che le vorrò bene anche quando saremo lontane?

Scriveteglielo. 
Commuovetevi, piangete, girateci attorno ma ditelo.

A volte vale più un semplice “mi mancherai” piuttosto che dieci frasi copiate e senza personalità. Lo credo davvero.

 

i__ll_miss_you_by_groundhog1988
                                            Immagine dal web

 

Io di amici che sono partiti ne ho salutati tanti: alcuni sono tornati, altri sono rimasti là, a chilometri e chilometri dall’Italia. E non è facile, credetemi, perché la lontananza, le quotidianità diverse, i silenzi ammazzano anche i rapporti più forti.
Ma voi dimostratelo.
Che ci tenente, che vi mancherà, che sarà dura, che porterete sempre una parte di questa amicizia nel cuore. 
Fate parlare il vostro cuore.

E chissà, forse questo foglio che avrete davanti, rimarrà bianco per molto. Forse lo schermo del cellulare andrà in stand-by mille volte prima che troviate le parole giuste per quel messaggio.
Ma arriveranno quelle parole.
Forse saranno poche, forse saranno così tante da riempire due fogli.
Ma alla fine, credetemi, vi sentirete il cuore più leggero, l’anima più felice e vi vedrete un sorriso sul volto, condito forse con qualche lacrima.
Ma poco importa, in quei minuti sarete stai voi stessi. 
Voi per un’amicizia.

E questo conta molto più di mille copiature.

Annunci

4 pensieri su ““Caro amico…” – Inno alla sincerità.”

  1. Brava Enrica, scuotiamo questo modo di essere, ma per essere un poco provocatore mi chiedo: perché non dirle le parole ? Cosa c’è di più bello della nostra voce ? E allora, abbasso gli SMS e viva la voce ! Un bacio . Papà

  2. Bello questo post Enrica. Da una che ha visto partire moltissimi amici e che è partita lei stessa (per un periodo lungo e dall’altra parte del mondo), ti dico che conosco bene il valore delle parole (scritte o dette) in queste situazioni…e so che l’onestà e il cuore in mano pagano sempre!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...