31 giorni per innamorarmi di me stessa.

Un mese fa esatto, il 29 marzo, partivo.
Io e la mia valigia da 19.9 kg.
Io e la mia valigia a mano chiusa a fatica.
Io, dopo qualche lacrima e con il nodo alla gola, partivo. E le settimane spagnole mi sembravano ancora lontane, ancora un qualcosa di astratto, ancora un qualcosa che non riuscivo ad immaginare.

Ora, dopo un mese esatto, riesco ad immaginarle e a viverle a pieno. Le ho rese totalmente mie e questo mi rende felice, terribilmente felice.
Una volta, in un libro di cui ora non ricordo il nome, avevo letto una frase che diceva più o meno così: “Eppure, non avrei mai detto di potermi innamorare di quel presente tanto da non volerlo cambiare con nient’altro al mondo.” Questa frase, ora, mi rispecchia tantissimo.
In questo mese mi sono innamorata del mio presente, delle mie giornate e delle mie settimane in terra spagnola.
Mi sono innamorata della tranquillità che si respira di mattina, nel fine settimana. Mi sono innamorata dei palazzi bianchi che contrastano con il colore blu del cielo. Mi sono innamorata della disponibilità, del sorriso e delle risate dei mie colleghi al lavoro, della loro continua voglia di insegnarmi, della loro immensa pazienza nei miei confronti. Mi sono innamorata delle lingue straniere, degli sguardi curiosi dei turisti, delle loro domande strane e della loro voglia di scoprire Valencia. Mi sono innamorata delle cene fatte con le mie coinquiline, della pizza fatta in casa, del dolcino dopo cena e del telefilm visto alla televisione. Mi sono innamorata dell’aria di casa che si respira in questo appartamento, delle voci che si sentono quando apro la porta d’ingresso e delle risate continue.

Ma se devo essere sincera, dopo un mese esatto, c’è una persona di cui mi sono innamorata: me stessa. 

Sono partita titubante, non sapendo come avrei affrontato quest’esperienza, se fossi stata all’altezza. Ora, dopo 31 giorni esatti, posso dire di essere tremendamente fiera di me stessa, di tutto quello che sto vivendo e di tutto quello che scopro, giorno dopo giorno. Questi 31 giorni mi hanno cambiata e posso solo immaginare quanto ancora potrò cambiare nei 3 mesi che ancora mi restano in terra spagnola.
Mi sono innamorata di me, dopo tanto che cercavo di farlo.
Mi sono innamorata della mia sicurezza, del mio sentirmi a mio agio sul posto di lavoro, della mia conoscenza delle lingue.
Mi sono innamorata del mio sorriso, della mia grinta, del mio non mollare mai.
Mi sono innamorata del mio perseguire i miei sogni e i miei obiettivi.

E poco importa se a lavoro confondo ancora mille parole, se ancora non so la posizione degli hotel o se in inglese dimentico i phrasal verbs..
Sono fiera e felice della persona che sono diventata e questo vale mille volte di più. 

Annunci

8 pensieri su “31 giorni per innamorarmi di me stessa.”

  1. Non ti conosco di persona, ma credimi se ti dico che sono anche io orgogliosa di te, per quel che può valere. Stai facendo un’esperienza unica e sono felicissima di sapere che la stai vivendo così bene, ma sono ancora più felice di leggere quello che provi per te stessa, è un sentimento spesso difficile da raggiungere, tienilo stretto. ❤️ un bacione ❤️

  2. Brava Enrica! I Viaggi servono anche a questo, a riscoprire se stessi e a trovare quella positività ed energia che a volte nella routine si perde…in bocca al lupo per tutto! Ma se dopo 31 giorni sei così grintosa, direi che vai alla grande 😉 Ciao Monica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...