Un biglietto per la Francia: la storia di Eleonora

La seconda ragazza che ha deciso di raccontarmi la sua storia dall’estero si chiama Eleonora.

Eleonora è piemontese, è laureata in Mediazione Linguistica e, più di un anno fa, ha deciso di prendere un treno che l’ha portata a Parigi, la ville de l’amour, una delle città più visitate, più fotografate e più turistiche al mondo.

Lei, però, non ha fatto la turista anzi, in Francia, c’è rimasta per davvero. 

Eleonora mi ha mandato la sua storia via e-mail ed ecco cosa racconta: 

“Ecco la mia storia di italiana all’estero: faccio la cameriera. Uao!!
Sono felice? Sì. Ho trovato cose che purtroppo non vedevo in Italia, ovvero qualcuno che ti desse la possibilità di dimostrare che ce la puoi fare.

Lavoro in un ristorante da più di un anno, ristorante che per il quarto anno di fila appare sulle guide Michelin.
Lavoro con un contratto a tempo indeterminato, con uno stipendio fisso mensile che mi permette di vivere in centro a Parigi e di non dover rinunciare quasi a nulla.
E in più mi permette di avere delle prospettive per il futuro.

Tutto questo è bellissimo.
L’unica cosa triste è che non è il mio paese a permettermi di farlo.
E per questo sono davvero delusa.”


Un grazie a Eleonora che, da Parigi, mi ha raccontato la sua storia.

Annunci

2 pensieri su “Un biglietto per la Francia: la storia di Eleonora”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...