Settembre. Un nuovo capitolo.

Settembre.
Il mese delle foglie rosse e gialle, delle giornate che si accorciano, dell’inizio dell’autunno, della nebbia al mattino è arrivato.
A molti, il mese di settembre, non piace. Segna la fine delle vacanze, del ritorno al lavoro, dell’inizio della scuola. E’ come se si voltasse pagina sull’estate, come se un nuovo capitolo dovesse cominciare.
Un capitolo che parla di ricordi d’estate, di camminate al tramonto, di caldo, di vestiti leggeri svolazzanti e di giornate al mare. Ricordi di quando il sole tramonta tardi, di cene sul balcone, di spensieratezza. E’ come se l’estate fosse il periodo in cui diamo il meglio di noi stessi: niente stress, niente problemi, niente pensieri.
E se fosse così tutto l’anno?

A me, comunque, settembre piace. E’ il mese del cambiamento, dell’inizio. Delle promesse, dei buoni propositi per gli ultimi mesi dall’anno, come a dire “quello che non sono riuscita a fare in 8 mesi, voglio farlo prima del 31 dicembre”. E’ come quando si avvicina la fine dell’anno: si pensano alle buone azioni da compiere, alle cose da fare assolutamente.
Io, la lista dei buoni propositi, la faccio ogni anno. Ormai è un appuntamento regolare: io e la mia lista da scrivere.
Non la faccio, però, a settembre. E’ che mancano pochi mesi alla fine dell’anno: solo 4. Sono pochi per compiere tutte le azioni che vorrei fare, tutte le cose che vorrei imparare e tutte le cose che vorrei cambiare. 

Quindi mi limito a fare quello che la maggior parte delle persone farà: vivere giorno per giorno e rimpiangere l’estate.
Molto probabilmente anch’io penserò di continuo ai mesi estivi, guarderò le foto di quando giravo in canottiera e pantaloncini corti, ricorderò i miei giorni in giro per la Spagna e li racconterò a tutti.
Poi sarò come tutte quelle persone che quando vedono che il termometro si aggira sotto lo zero, comincerà a lamentarsi del freddo e vorrà tornare al caldo estivo. Quando poi, al caldo estivo, non ci so stare.

Alla fine passerò i mesi invernali a programmare quello che vorrò fare il prossimo anno, passerò i mesi invernali sognando la prossima estate. Il prossimo viaggio estivo da ricordare e da portarmi nel cuore.

Affronterò l’autunno, la nebbia al mattino, le giornate fredde con il calore del sole dell’estate.
Ma un “buon proposito”, questa volta, lo voglio fare: vivere i mesi autunnali ed invernali con lo stesso umore che ho durante l’estate. Niente tristezza nel vedere il cielo grigio, niente arrabbiatura che si accentua quando piove di continuo, niente nervosismo per la neve che continua a scendere e fa ritardare il treno.
Solo sorrisi, solo tranquillità, solo la felicità che mi viene quando mi siedo sul balcone a guardare il prato verde che si unisce al cielo azzurro.

Mi metterò qui, allora, seduta vicino alla finestra a guardare fuori le stagioni che passano.
Aspetterò qui, la prossima estate.

Immagine dal web
Immagine dal web
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...